Site Overlay

Piatti Bitossi, un regalo di design per la cucina

In cerca di oggetti di design da cucina? I piatti Bitossi sono sempre un’ottima soluzione per fare un regalo o per farti un regalo di alto livello. Pezzi unici, per arredare gli ambienti e per dare lustro alla cucina, da scegliere con cura, realizzati dai migliori designers.

Oggetti di design da cucina: i piatti Bitossi

Bitossi è una identità storica e conosciutissima della manifattura italiana. Nata a Montelupo Fiorentino, in Toscana, e presenta sin dall’Ottocento. L’azienda, che da cinque generazioni viene guidata dalla stessa famiglia, si trova nella sede scelta nel 1921 e nel 2014 è stata inserita all’interno del Registro delle Imprese Storiche Italiane. 

Sino alla fine degli anni Quaranta, la Bitossi ha realizzato prodotti legati alla tradizione e alla produzione locale. In seguito la produzione si è evoluta verso creazioni uniche che sono state esportate e apprezzate in tutto il mondo, considerate il simbolo dell’eccellenza Made in Italy.

I prodotti Bitossi Home presentano una selezione di prodotti dinamica e innovativa. Questa azienda ha inaugurato da tempo un nuovissimo linguaggio attento al design e all’evoluzione della bellezza. Giovanissimi designer e creativi nel tempo hanno dato forma a progetti mai scontati e originali. Stili, forme e texture tendono a contaminarsi a vicenda, con lo scopo di rompere gli schemi e al tempo stesso di tenere vivo il legame forte con il passato. 

Tutte le collezioni di Bitossi sono pensate per poter valorizzare le esperienze e i contributi che sono stati maturati a tutto campo, dal design alla grafica, dalla moda all’arte, regalando una mise en place che unisce poesia e ironia in un equilibrio perfetto.

Oggetti design da cucina: dove comprare i piatti Bitossi 

Gli oggetti design da cucina thisisvalentina.it sono l’ideale per chi cerca qualcosa di unico e speciale come i piatti Bitossi. Di cosa si tratta? Di uno shop factory contemporaneo in cui trovare ogni giorno tantissimi spunti, temi e brand di tendenza sia nazionali che internazionali. Il portale custodisce pezzi straordinari fra cui scegliere, dai gioielli all’home design, passando per il beauty e le migliori ispirazioni e tendenze da cui lasciarsi conquistare.

Nella sezione This is Casa si possono trovare accessori e prodotti di tendenza. Oggetti di design da cucina per arricchire la tavola, arredare casa e creare una mise en place super trendy.

Piatti Bitossi: i designers

Bitossi collabora con numerosi designers per creare oggetti design da cucina. AITCH, ad esempio, è originaria della Romania, ma si sente a suo agio in tutto il mondo. La sua tecnica è in continua evoluzione, con mostre organizzate in tutta Europa. GENTUCCA BINI invece è una famosissima designer milanese. Dopo gli studi di industrial design e di architettura è diventata assistente di André Leon Talley. I suoi accessori nel 1997 sono stati scelti da Lagerfeld nella sfilata di Chanel Couture. Nel 2006 è diventata direttore creativo di Romeo Gigli, collaborando con prestigiosi marchi fra architettura, moda e design.

LA TIGRE è invece lo studio di graphic design guidato da Luisa Milani e Walter Molteni che da anni si occupa di consulenza creativa, specializzandosi in soluzioni visive che uniscono il rigore del progetto a una strepitosa leggerezza estetica che non è mai scontata. Lo studio ha collaborato con The Independent, IBM e New York Times Magazine, New Yorker, Wired e Living. Nel 2012 lo studio è stato scelto dall’Art Directors Club di New York come ADC Young Guns X. Mentre nel 2018 è pubblicato “The History of Graphic Design” (Taschen).

Troviamo poi FRANCESCA SARTI, una designer interdisciplinare che da anni porta avanti una ricerca nel settore del food design. Si occupa di design e scenografie, ma anche di progetti grafici e illustrazione. Ha fondato lo studio Arabeschi di Latte, lavorando per il British Council, il Design Museum, ma anche Illy, Fendi, Molteni, Selfridges, Gaggenau, Ville Eugenie, AESOP, Fiorucci Art Trust e ovviamente Bitossi. Attualmente insegna nella Scuola Politecnica di Design, presso la Domus Academy, allo IED, all’ECAL e HEAD e all’Università IUAV di Venezia.