Site Overlay

Quali sono le ricette tipiche per la festa del papà

Il 19 marzo, che è giorno di San Giuseppe, è ogni anno la festa del papà. Una ricorrenza che si festeggia spesso a tavola con piatti speciali a partire dalle tante ricette tipiche che, in molte zone  d’Italia, sono quelle caratteristiche della tradizione culinaria regionale. Ed allora, quali sono le ricette tipiche per la festa del papà? Al riguardo c’è da dire che nella maggioranza dei casi il giorno di San Giuseppe si festeggia a tavola con dei dolci tipici e caratteristici. Dalla classiche zeppole agli sfinci, e passando per le cialde Dillinger e per i bignè di San Giuseppe.

Le zeppole di San Giuseppe, ecco la tradizione del 19 marzo nel Sud Italia

Le zeppole sono dolci tipici della festa del papà in tante regioni del Sud Italia a partire dalla Campania e dalla Basilicata, e passando per il Molise, l’Abruzzo, le Marche, la Puglia e fino ad arrivare alla Calabria ed alla Sicilia.

Fritte oppure cotte al forno, le zeppole di San Giuseppe sono dei dolcetti irresistibili con un foro centrale dove viene posizionata un’amarena sciroppata. Con il ripieno di golosa crema pasticcera, e sempre con una spolverata generosa all’esterno di zucchero a velo.

Pur tuttavia, come sopra accennato, regione italiana che vai, zeppola che trovi. E questo perché, anche con delle differenze sostanziali per quel che riguarda la scelta degli ingredienti, ci sono le zeppole campane, quelle pugliesi, quelle calabresi e quelle molisane. In Calabria, inoltre, la zeppola è un dolce tipico del 19 marzo preparato con ingredienti diversi a Reggio Calabria come a Cosenza ed a Catanzaro. Così come in molte parti d’Italia la zeppola è un dolce tipico e caratteristico non solo della festa del papà, ma anche del carnevale.

Gli sfinci siciliani, frittelle golose con ingredienti semplici

Gli sfinci siciliani sono dei dolci tipici regionali, per la festa del papà, che non sono altro, nell’isola, che una variante povera delle zeppole di San Giuseppe. La sfincia è infatti una frittella golosa realizzata con ingredienti semplici, ovverosia con acqua, farina, zucchero, lievito di birra, patate, scorza di limone e semi di anice.

Con l’aggiunta, in base al territorio, di succo d’arancia o di vino Marsala. E questo perché il dolce tipico è originario della provincia di Trapani. Dopo la frittura in olio bollente, gli sfinci siciliani vengono poi serviti con una generosa spolverata di zucchero e di cannella.

Le cialde Dillinger per il 19 marzo, dolce tipico della cucina americana

A forma di cuore, e dalla consistenza morbida, le cialde Dillinger sono dei dolci tipici per la festa del papà che, diffusi anche in Italia, affondano però le loro radici nella cucina americana. Si tratta di un dolce semplice che, per la ricorrenza del 19 marzo, può essere preparato insieme ai bambini. Per poi farli divertire variando la farcitura visto che ci sono le cialde Dillinger con la frutta sciroppata e quelle con il miele. Ma anche con la crema al cacao o con la marmellata.

Bignè di San Giuseppe, i dolci tipici immancabili a Roma e provincia

Al pari delle zeppole, pure i bignè di San Giuseppe possono essere preparati fritti nell’olio bollente oppure cotti al forno, e sono allo stesso modo golosi con il loro ripieno di crema pasticcera. Rispetto alle zeppole, pur tuttavia, i bignè di San Giuseppe hanno una forma che è decisamente più irregolare, e sono pure privi del foro centrale dove viene posizionata sulle zeppole l’amarena sciroppata. Inoltre, se le zeppole sono un dolce tipico del Sud Italia, la tradizione dei bignè di San Giuseppe il 19 marzo, per festeggiare i papà, è tipicamente laziale, ed in particolare nei territori di Roma e della provincia.