Site Overlay

Cibo biologico, che cosa si intende? Quali sono i prodotti da provare

Il cibo biologico è una variante al cibo tradizionale che attrae una fetta sempre maggiore di consumatori. Qual è il motivo principale? L’attenzione verso l’inquinamento e al proprio impatto ambientale spingono le persone a ponderare gli acquisti al fine di salvaguardare la salute della Terra.

Per questo motivo, alimentazione biologica e salute sono strettamente collegati perché quando l’ambiente vira al benessere l’effetto si ripercuote in maniera speculare anche al nostro stato psicofisico.

Le ultime manifestazioni in tema climatico ce lo stanno dimostrando: se non perseguiamo un atteggiamento che aderisce e rispetta le leggi naturali non riusciremo a risanare l’ambiente e al suo declino, ne rimarremo vittime soprattutto noi.

Perché scegliere il cibo biologico?

Il cibo biologico non è altro che un prodotto alimentare non trattato con sostanze chimiche. Esiste tutta una serie di normative che fa rientrare i prodotti nella categoria del biologico, un insieme di norme che non spiegheremo in questo articolo per non allungarci troppo.

Basti sapere che le ragione per cui consumare biologico possiamo riassumerle in tre punti fondamentali:

  1. Il cibo biologico presenta delle qualità organolettiche e un valore nutrizionale più alto rispetto al cibo non biologico. Gli studi hanno dimostrato che il cibo biologico ha più antiossidanti, vitamine e minerali rispetto ai prodotti coltivati in maniera convenzionale e trattati con composti chimici. Un esempio classico è la farina integrale biologica che conserva i micronutrienti che la farina bianca ha perso nel processo di produzione.
  1. Il cibo biologico è più sicuro. Pesticidi ed erbicidi possono essere dannosi sia per l’uomo che per l’ambiente. Le pratiche di agricoltura biologica utilizzano meno pesticidi e diserbanti e sono meno dannose. Non contaminano l’ambiente e preservano il benessere degli insetti buoni, ovvero quegli insetti che aiutano indirettamente l’uomo nel processo della coltivazione. Un esempio classico sono le coccinelle che si nutrono di afidi e altri microorganismi, i quali, a loro volta, si cibano delle piante, degli ortaggi e della frutta andando a comprometterne il tessuto vegetativo nonché il sistema radicale.
  1. Il cibo biologico mantiene un sapore integro e naturale. Il sapore del cibo biologico è spesso più ricco e più complesso rispetto al cibo coltivato in modo convenzionale. Il motivo è presto detto: come abbiamo già illustrato sopra, la varietà di componenti, soprattutto i micronutrienti, conferiscono una variabilità di gusto che si differenzia da un semplice prodotto impoverito di sostanze nutritive.

Quali sono i prodotti biologici da provare?

I prodotti alimentari biologici da provare sono molteplici e riguardano l’intera filiera alimentare, la quale genera a sua volta una realtà pressoché infinita di sottoprodotti. Al supermercato, e in particolare al PENNY, si trovano – fortunatamente – così tanti prodotti biologici che diventa difficile sapere a quali riservare la nostra fiducia. Ecco alcuni dei prodotti biologici più importanti da acquistare:

La frutta e verdura biologica, le quali vengono coltivate senza l’uso di pesticidi, erbicidi o altre sostanze chimiche nocive che contaminano l’ambiente agrario e circoscritto. L’acquisto di frutta e verdura biologica è un ottimo modo per ridurre l’esposizione a queste sostanze chimiche e far volgere l’attenzione ai coltivatori verso una scelta imprenditoriale più responsabile e consapevole.

La carne e il pollame biologici allevati senza l’uso di antibiotici o ormoni della crescita che compromettono la salute degli animali e specularmente anche la nostra. Gli animali da cortile vengono allevati, inoltre, con mangimi biologici, il che significa che rientrano in un sistema agricolo improntato al rispetto dell’ambiente e alla risoluzione delle problematiche correlate.

I prodotti lattiero-caseari biologici: anch’essi privi di antibiotici e ormoni della crescita ereditati dagli animali. La loro composizione interna è priva di pesticidi, erbicidi e altre sostanze chimiche tossiche che possono influenzare in maniera negativa i nostri ormoni.

Le uova biologiche così come i prodotti lattiero-caseari non contengono sostanze nocive e tossiche per la nostra salute. Le galline vengono allevate in un ambiente consono alla loro natura, ovvero a terra, e non rinchiuse in gabbie e sollecitate da una luce artificiale atte a promuovere la produzione di uova.

I supermercati PENNY, riconoscendo la fondamentale importanza nel proporre il cibo biologico, hanno realizzato una linea dedicata conosciuta con il nome di MyBio al fine di offrire una selezione di prodotti che abbraccia un po’ tutte le categorie sopra citate. Inoltre, propone sostituti del pane, del latte e della carne realizzate con le proteine vegetali e quindi adatte a una platea vegana e vegetariana.