Site Overlay

Portamenù ristorante, come sceglierlo: 5 consigli utili

Tra gli oggetti più importanti e identificativi di un ristorante vi è il portamenù; non solo semplice supporto che contiene la lista delle pietanze e delle bevande che offre un’attività ristorativa, ma rappresentano un modo per poter trasmettere quella che è la storia, lo stile, la filosofia di quel luogo anche se non si tratta di qualcosa di tangibile come il sapore del cibo, ma di come i clienti si sentono serviti dal personale che si prende cura non solo delle loro esigenze, ma anche di quei piccoli dettagli che fanno la differenza tra un buon servizio e un ottimo servizio.

La scelta dovrebbe essere ben ponderata sia dalle piccole attività che cercano di espandersi, che da quelle già affermate nel settore che hanno ben chiara l’importanza del portamenù ristorante come elemento chiave per stabilire e mantenere i rapporti con i clienti.

Un design ben scelto, contraddistinto ad esempio da una scritta menù blu serigrafata, può dire immediatamente ai clienti se si trovano nel posto giusto, quali tipi di cibo saranno offerti per loro da gustare e iniziare così un rapporto di fiducia.

Come elaborare il perfetto portamenù ristorante

portamenu-ristorante

L’esperienza dei sensi in un ristorante influenza sempre le nostre percezioni e scelte.

Quando entriamo, osserviamo attentamente l’ambiente che ci circonda, sentiamo l’odore del cibo che viene preparato, prendiamo in mano i portamenù prima di scegliere cosa mangiare o ordinare, lasciandoci guidare quindi dalle emozioni suscitate.

Quando progettate il portamenù ristorante, considerate ciò che volete comunicare; potete puntare sull’eleganza e la classe data dai materiali e dal design, oppure essere minimalisti, e scegliere un unico foglio, per coloro che preferiscono avere meno ingombro sui tavoli, pur rimanendo pratici nell’uso: dopo tutto, questo oggetto è stato progettato in modo che i clienti sappiano esattamente quali cibi vengono serviti nel vostro ristorante prima di ordinarli.

Per dare valore al proprio portamenù ristorante, è importante considerare l’effetto estetico e tattile della copertina; per questo è consigliabile un formato A4 se preferite gli standard classici o i formati quadrati che consentono una facile lettura.

Inoltre, riservate un secondo menù appositamente studiato per le proposte di vini naturali e bevande pieno di dettagli, così come un altro sui dessert che servite.

Ciò significa che non bisogna creare menù con mille portate che potrebbero anche far sorgere il dubbio che i piatti non siano preparati al momento, ma neanche troppo scarni: bisogna creare il giusto equilibrio in modo da poter soddisfare qualsiasi tipo di clientela.

Gli elementi fondamentali per creare un portamenù ristorante di successo

portamenu-ristorante

Tra i fattori fondamentali che sanciscono il successo di un portamenù vi è in primis la grafica: l’impatto visivo già determina nel cliente se vivrà o meno una bella esperienza.

Un menù ben progettato dà un’ottima prima impressione, che crea nel cliente l’aspettativa di un servizio di qualità per tutta la durata dell’esperienza culinaria.

Un design disordinato o approssimativo può rovinare tutto, dall’inizio all’ultimo boccone; quindi, tenete sempre a mente queste regole di base quando progettate il vostro.

Allo stesso modo, fate attenzione alla scelta dei colori: il rosso rafforza la scelta; il verde rappresenta la salubrità; l’arancione richiama l’appetito; il giallo, attira l’attenzione.

Un’informazione fondamentale per i clienti e che deve essere esplicitata su ogni menù è il prezzo; tuttavia, non vogliamo che sia il motivo principale che spinga a scegliere un determinato piatto: quindi, come possiamo fare in modo che sia equo e non spostare l’attenzione solo sul lato economico?

Con un abile “trucco” grafico: se scrivete il nome di un piatto con inchiostro nero, utilizzate i toni grigi per indicare il prezzo, in modo che non risaltino subito all’occhio.

Un altro consiglio che potrebbe essere utile è quello di evitare i prezzi decimali, ma utilizzare quelli unitari.

Ultimo, ma non meno importante fattore che vi aiuterà a realizzare dei portamenù ristorante di successo è il materiale: il portamenù non è solo un modo per esporre i vostri piatti, ma ha anche il potere di dire alle persone in che tipo di posto si trovano.

Evitate di usare la plastica perché può dare l’impressione che ci si trovi in un posto dozzinale e optate per materiali come la pelle o il sughero, che aggiungono valore a ogni piatto descritto grazie alla loro consistenza lussuosa e al loro peso donando prestigio al vostro locale.