Site Overlay

Pasta salmone e avocado: ricetta e procedimento

L’estate si avvicina e siete sempre alla ricerca di un piatto fresco, ma sia allo stesso tempo gustoso e facile da cucinare? Ecco la ricetta completa d’ingredienti e di procedimenti, per preparare in casa vostra, una buonissima pasta con salmone affumicato e avocado.

Pasta salmone e avocado: ingredienti e utensili

Per fare la pasta con l’avocado e il salmone , avrete bisogno di:

  • 400 grammi di pasta corta (vanno bene sia le mezze penne rigate, ma anche i fusilli, le farfalle o i tortiglioni.)
  • 100 grammi di salmone affumicato
  • 15 ml di olio di oliva
  • Un avocado maturo
  • Il succo di un limone
  • Qualche foglia di prezzemolo fresco tritata
  • Quanto basta di sale fino da cucina.

Inoltre avrete bisogno anche di:

  • Una pentola dai bordi alti con all’interno un po’ di acqua, uno scolapasta, un vassoio ed una ciotola
  • Un coltello da cucina, un tagliere, un cucchiaio  ed una forchetta.

Pasta salmone e avocado: procedimenti

Prima di iniziare con la preparazione della ricetta, occorre riempire una pentola con abbondante acqua e metterla sul fornello per farla bollire, condendola con un pizzico di sale.

Quando l’acqua bolle, buttare al suo interno tutta la pasta, facendola cuocere al dente. E’ molto importante che la pasta non sia completamente cotta, perché si rischierebbe di rovinare l’esito della ricetta finale.

Scolare la pasta dalla sua acqua di cottura e farla raffreddare in un vassoio.

Nel frattempo con un coltello da cucina, tagliare  a metà l’avocado, eliminando la buccia ed il suo grosso seme interno. Con un cucchiaio, prelevare la polpa dell’avocado ed inserirlo dentro una ciotola. Insaporire la polpa dell’avocado con l’olio di oliva, con un pizzico di sale e per evitare che il frutto diventi nero durante la preparazione, aggiungere qualche goccia di succo di limone.

Mescolare tutti gli ingredienti, ed utilizzando la forchetta, schiacciare la polpa dell’avocado.

Affettare a piccoli pezzi il salmone affumicato ed aggiungerlo alla polpa dell’avocado. Amalgamare il tutto ed irrorare con il resto del succo di limone.

Ora non vi resta che mettere la pasta nella ciotola con il resto degli ingredienti, aggiungere un po’ di prezzemolo tritato fresco e servire in tavola.

Consigli utili

Se desiderate conservare più a lungo questa pasta, dovrete ricoprire la ciotola con della pellicola alimentare e riporla nel frigorifero.

Attenzione l’avocado maturo, consigliato per poter preparare questa ricetta, dovrà essere consumato in pochi giorni e dovrà essere conservato in frigorifero.  Se non si dovesse trovare un avocado maturo, potrete acquistarne uno acerbo ed inserirlo dentro un sacchetto di carta  con una mela. In tre giorni il vostro avocado sarà pronto per essere gustato.

L’avocado, può essere anche utilizzato come sostituito del burro o della margarina, anche nella preparazione di dolci.

Oltre ad un piatto di pasta con il salmone, l’avocado si presta per essere inserito dentro un’insalata accompagnato con un mango, con qualche patata e dei fagiolini, il tutto condito con il succo di limone e un filo di olio extravergine di oliva.

Ma non solo, con questo straordinario frutto, si potranno preparare sandwich, delle bruschette, una tartare di pesce o di carne, fritto ed impanato con del pane grattugiato o con le uova strapazzate.

Una delle ricette più classiche della cucina straniera, molto famosa anche in Italia è lo Smoothies, che si prepara con mezzo avocado, 15 grammi di zucchero, un bicchiere di latte di mandorle e qualche cubetto di ghiaccio.

Questo frutto, che ricorda vagamente la forma di una pera, è molto usato in America Centrale, in Messico e in Medio Oriente. Infatti in Israele, l’avocado viene abbinato a diverse spezie.

Un po’ di storia dell’avocado

L’avocado è un frutto molto antico. Si dice, infatti, secondo alcuni studi che questo frutto veniva già coltivato dai popoli Aztechi e venne importato in Europa solo dopo la Scoperta dell’America.