Site Overlay

Tortellini in brodo: la ricetta dell’inverno

Tortellini in brodo. Cosa c’è di meglio in inverno? E’ la ricetta di quando fa freddo. Di quando vogliamo scaldarci e abbiamo bisogno di qualcosa che sia davvero speciale. Vanno bene per tutta la famiglia e sono facili da preparare. Stiamo parlando delle confezioni già pronte. Basta preparare il brodo, con la carne o anche facendo semplicemente sciogliere un dato in una pentola colma d’acqua messa precedentemente sul fuoco. Pochi minuti, in genere massimo otto o nove, e il gioco e fatto. Ma avete mai pensato di preparare tutto da voi? Tortellini, condimento e brodo? Ci vorrà molto più tempo e molta più fatica. Ma il risultato, garantiamo, è eccezionale

Tortellini in brodo fatti in casa

Un buon piatto caldo è quello che ci serve quando fuori fa freddo. Aiutano a scaldarci quando si è costretti a stare fuori casa per diverse ore. Aiutano e supportano la gola, quando abbiamo la voce bassa o un fastidio. Inoltre fanno bene anche alle vie aeree. Quando abbiamo tosse o mal di gola, la prima pietanza che ci viene in mente di cucinare sono proprio i tortellini in brodo. Il calore e le vitamine contenuti in questo piatto sono estremamente efficaci per combattere i piccoli malanni di stagione. Vediamo come possiamo prepararli da noi. 

La ricetta

 I tempi di preparazione sono un’ora o poco più. La difficoltà? Diciamo anche media. Per fare i tortellini occorrono:

  • 300 grammi di farina tipo 00
  • 4 uova
  • 300 grammi di manzo o fesa di vitello o lonza di maiale
  • 100 grammi di prosciutto crudo
  • 100 grammi di parmigiano reggiano
  • Amore e dedizione quanto bastano

Per il brodo invece servono:

  • Brodo di carne
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • Noce moscata, salvia, alloro, rosmarino quanto bastano per insaporire
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • Amore e dedizione quanto bastano

Come si cucinano

Il brodo

Puliamo e peliamo la carota e il sedano. Tagliamo tutto a pezzettini piccoli e soffriggiamo in padella con un po’ di burro. Saranno sufficienti massimo 5 minuti. Uniamo il brodo di carne e le erbe aromatiche. Aggiustiamo con sale e pepe. Lasciamo insaporire mescolando e controllando la cottura. Versiamo il vino bianco e facciamo cuocere per altri 20 minuti. La fiamma deve restare sempre media per tutto il procedimento. Spegniamo la fiamma e lasciamo intiepidire.

Il ripieno

In una scodella mettiamo prosciutto, parmigiano reggiano e pan grattato. Mettiamoci successivamente un uovo e la noce moscata. Facciamo riposare il tutto in attesa che i tortellini siano pronti.

I tortellini

Prepariamo un impasto con farina e le tre uova rimaste. Lavoriamo tutto a mano. Stendiamo una sfoglia sottile. Aiutandoci con lo speciale attrezzo per preparare tortellini, o anche con un bicchiere, facciamo tante piccole formine. Lo spessore dovrà essere di circa 4 centimetri. Distribuiamoci dentro il ripieno e richiudiamo e pieghiamoli a metà. Infine sigilliamo il tutto con l’aiuto di una forchetta. 

La cottura in brodo

A questo punto riaccendiamo il brodo. Portiamo ad ebollizione e scoliamoci dentro i nostri tortellini appena fatti. Cuociamo, ma lasciamoli bene al dente. Basteranno pochi minuti. Ora possiamo impiattare.

L’ impiattamento

Anticamente, oggi è più raro, i tortellini venivano messi in un particolare recipiente, apposito, e coperti da un coperchio. In genere era in ceramica. Restavano ben caldi fino a che non venivano versati, con l’aiuto di un mestolo, in un piatto capiente. Oggi non è più così. La maggior parte dei “cuochi” i versano direttamente i  piatto. In aggiunta possiamo grattugiarci del parmigiano o del pecorino romano. Se vogliamo, anche aggiungerci dell’altro pepe. Consigliamo però di non esagerare per non alterarne il gusto.